Cosa sono le radiazioni ionizzanti in ambito medico

Cosa sono le radiazioni ionizzanti in ambito medico

Sono nella terra, nell’acqua e nella luce che arriva dal Sole, ogni giorno siamo esposti a  quelle naturali ma ne esistono anche alcune create dall’uomo. Cosa sono, quindi, le radiazioni? Le radiazioni sono una forma di energia che viene trasmessa nell’aria sotto forma di onde elettromagnetiche. I tipi più noti di radiazioni ionizzanti sono i raggi X, utilizzati nelle apparecchiature radiologiche per scopi medici nella diagnosi e nel trattamento delle malattie.

Le radiazioni in campo medico

Le radiazioni ionizzanti sono la sorgente principale di radiazioni prodotte dall’uomo e sono anche quelle a cui sono esposti gli abitanti dei paesi industrializzati. I lavoratori del settore sanitario sono coinvolti dalle norme sulla radioprotezione, in quanto si trovano a dover lavorare a diretto contatto con le radiazioni durante gli esami diagnostici che utilizzano proprio i raggi X. Radiologi, radioterapisti, medici nucleari, odontoiatri e infermieri sono spesso esposti a questo tipo di radiazioni che ne mettono potenzialmente in pericolo la salute. Per questo motivo essi sono tenuti a rispettare alcune buone regole di prevenzione del rischio come:

  • l’adozione di un’opportuna schermatura delle aree e dei soggetti esposti;
  • la riduzione del tempo di esposizione;
  • l’aumento della distanza dei lavoratori dalla fonte radiogena;
  • il rispetto dei limiti di esposizione;
  • la manutenzione delle apparecchiature radiogene.

L’insieme dei principi, delle leggi e delle tecniche volti alla protezione da esposizione a radiazioni ionizzanti è detto radioprotezione.

Leggi e normative

Dopo l’istituzione della Comunità europea dell’energia atomica EURATOM nel 1957 e in seguito alle varie direttive europee, la legislazione italiana ha recepito le disposizioni di protezione sanitaria contro le radiazioni ionizzanti in due Decreti legislativi.

  1. D. lgs. n. 230 del 17/3/1995 è una legge quadro che si occupa di ratificare l’impiego di macchine radiogene e le sorgenti radioattive per scopi pacifici. Grande attenzione è rivolta alla protezione sanitaria della popolazione con particolare attenzione ai pazienti sottoposti a indagini e terapie radiologiche;
  2. D. lgs. n. 187 del 26/5/2000  in cui si specifica l’applicazione delle principali attività di radioprotezione ai pazienti introducendo le procedure da seguire e i vincoli di dose, i livelli diagnostici di riferimento e le procedure di giustificazione (rischio-beneficio) e ottimizzazione connesse alle esposizioni mediche delle radiazioni ionizzanti.

 

radioprotezione ECM-01

Il nostro corso online su I principi della Radioprotezione secondo il D. lgs. 187/00 è un aggiornamento, quindi, rivolto al personale che opera in ambiti professionali connessi con esposizione a radiazioni ionizzanti: TSRM, Odontoiatri, Infermieri, Medici e altro personale sanitario. Può essere seguito da qualsiasi postazione PC/Internet secondo orari e calendario personalizzati. Per maggiori informazioni visita il sito https://www.minervasapiens.it/site/i-principi-della-radioprotezione/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...