Sai riconoscere un attacco di panico?

Sai riconoscere un attacco di panico?

La paura è una delle sette emozioni universali insieme a rabbia, sorpresa, tristezza, gioia, disprezzo e disgusto che caratterizzano l’essere umano. Questa si attiva quando l‘individuo percepisce una minaccia e prepara il corpo a reagire, ma cosa succede se interpretiamo il segnale della paura come una minaccia essa stessa?  Si comincia ad avere paura della paura e si genera l’attacco di panico. Di solito dura poco (fino a un massimo di 10 minuti), è accompagnato da sintomi cognitivi o somatici e consiste nell’avere paura in assenza di un pericolo vero. 

Sintomi

Gli attacchi di panico possono essere inaspettati o sensibili alla situazione e si caratterizzano per:

  • palpitazioni;
  • cardiopalmo o tachicardia;
  • sudorazione;
  • tremori;
  • dolori al petto;
  • sensazione di soffocamento;
  • nausea;
  • instabilità;
  • sbandamento;
  • paura di morire o di perdere il controllo;
  • parestesie (formicolio);
  • brividi o vampate di calore.

Saper riconoscere questi sintomi può essere utile sia al soccorritore che alla vittima per intervenire in modo efficace e immediato. L’attacco di panico è generato da una paura irrazionale ed è riconosciuto come un disturbo d’ansia che colpisce i giovani tra i 20 e i 30 anni soprattutto di sesso femminile.

Cosa fare e come prevenire il disturbo da attacchi di panico (DAP)

Ecco alcuni suggerimenti utili da seguire in caso di attacco di panico per contrastare questo segnale emotivo che può presentarsi nella vita di ciascuno di noi a seguito di grandi cambiamenti o eventi traumatici.

  1. Controlla la respirazione per calmarti prima che l’ansia inizi a salire provocando iperventilazione.
  2. Rilassa i muscoli per uscire dalla situazione di allerta in cui si trova il corpo.
  3. Trova una distrazione e concentrati su ciò che ti circonda o pensa a ciò che stavi facendo prima.

Il disturbo da attacco di panico può essere curato ma, non essendoci un solo modo di agire, è bene rivolgersi al proprio medico per un consulto o eventuali terapie. Per cercare di evitare attacchi di panico può essere utile dormire tra le 7 e le 9 ore a notte, allenarsi regolarmente perché l’esercizio fisico abbassa l’ormone dello stress detto cortisolo ed evitare sostanze stimolanti come caffeina, alcool e nicotina.

gestire attacchi di panico e ansia acuta-01

Il nostro corso online Gestire gli attacchi di panico e l’ansia acuta fornisce informazioni sull’importanza di un tempestivo riconoscimento dei sintomi dell’attacco di panico, permettendo la gestione immediata e a lungo termine del disturbo, dal punto di vista di chi sperimenta la crisi, del soccorritore occasionale e dell’operatore specializzato. Scopri di più sul sito http://www.minervasapiens.it/site/gestire-gli-attacchi-di-panico-e-lansia-acuta/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...