Scopriamo l’Operatore Educativo

Scopriamo l’Operatore Educativo

Quella dell’Operatore Educativo per l’autonomia e la comunicazione è una figura professionale prevista dagli art. 42 del DPR 616/1977 sull’assistenza scolastica e art. 13 della Legge n. 104/1992 “Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate” che sanciscono l’obbligo per gli enti locali di fornire nelle scuole di ogni ordine e grado l’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici o sensoriali.

L’operatore socio-educativo può lavorare in team affiancando altre figure professionali assistenziali volte a favorire l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità. Si prende cura di aspetti fondamentali dell’alunno come:

  • APPRENDIMENTO didattico;
  • COMUNICAZIONE con l’operatore e gli altri;
  • RELAZIONE tra scuola e famiglia;
  • INTEGRAZIONE nel contesto sociale.

Le competenze richieste all’operatore sono la comprensione dei bisogni fondamentali dell’alunno disabile, la capacità di attivare le potenzialità dello studente e la progettazione di azioni specifiche con l’unico obiettivo di renderlo autosufficiente. Può fornirsi di supporti didattici utili alle diverse attività scolastiche come supporti visivi e tecnologie didattiche multimediali.

oepa-01

Esistono, tuttavia, delle differenze con le altre professionalità che operano nel settore dell’assistenza scolastica ai disabili. Il suo ruolo risulta essere ausiliario e compensatorio per gli alunni con deficit intellettivi e/o psico-motori nel rapporto tra docenti, contesto sociale e famiglia. L’Operatore Educativo presta, quindi, un’assistenza specialistica ad personam destinata al singolo studente con disabilità – in aggiunta all’assistente igienico-personale, all’insegnante di sostegno e agli insegnanti curricolari. L’assistente all’autonomia e alla comunicazione è quindi un operatore che media la comunicazione e l’autonomia dello studente disabile con le persone che interagiscono con lui nell’ambiente scolastico e ciò può compiersi anche mediante strategie e ausili necessari per garantire un’interazione efficace.

Tra i suoi titoli di studio possono figurare:

  1. Diploma di istruzione secondaria di II grado ad indirizzo magistrale o Servizi sociosanitari o Educatore professionale;
  2. Laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione o Servizio Sociale o Scienze e Tecniche Psicologiche o similari;
  3. Diploma di maturità con attestato di superamento di un corso di formazione per qualifica di Operatore Educativo per l’Autonomia.

Visita il nostro sito https://www.minervasapiens.it/site/operatore-educativo-per-lautonomia-e-la-comunicazione/ per conoscere le prossime edizioni del corso di Alta Formazione con rilascio di qualifica regionale per Operatore Educativo per l’autonomia e la comunicazione. 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...