CARTA RIESCO: la nuova proposta formativa della Regione Lazio per i giovani NEET

Fotolia_6952138_Subscription_Monthly_M.jpg

RIESCO è la nuova iniziativa della Regione Lazio rivolta ai giovani dai 18 ai 29 anni non coinvolti in percorsi formativi o di lavoro, con lo scopo di rafforzare le opportunità di formazione e incrementare le opportunità di inserimento occupazionale.

Questo nuovo progetto rientra nel POR Lazio FSE 2014/2020, cioè nel Programma Operativo Investimenti per la crescita e l’occupazione cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo.

La Carta Riesco viene rilasciata per conto della Regione Lazio da Poste italiane, con validità un anno e un limite complessivo massimo di 7.200 Euro, pari mediamente ad € 600,00 mensili di cui:

  • € 280,00 da utilizzare per l’acquisto dei percorsi formativi offerti dal Catalogo A, assegnati sotto forma di buoni per l’acquisto;
  • € 120,00 da utilizzare per l’acquisto delle attività culturali previste dal Catalogo B, assegnati sotto forma di buoni per l’acquisto;
  • € 200,00 come indennità di partecipazione, assegnata come disponibilità in denaro e spendibile tramite la Carta Riesco.

Il Catalogo A è la lista Regionale dei Servizi di orientamento alla formazione e al lavoro (ad esempio nell’offerta formativa sono previste diverse tipologie di corsi).

Il catalogo B è indirizzato alle attività di cultura, creatività e cura del sé, come musei teatri e cinema o servizi editoriali.

L’accesso alle attività previste nel Catalogo B è vincolato alla frequenza dei percorsi offerti nel Catalogo A e anche per beneficiare dell’indennità di partecipazione mensile sarà necessario l’acquisto e la frequenza dei percorsi formativi offerti dal Catalogo A.

Il termine per presentare la domanda era il 04/05/2018. Per chi ha avuto modo di iscriversi, il nostro Centro di Formazione Minerva Sapiens è presente con due Corsi di Formazione nel Catalogo A di Riesco della Regione Lazio:

  • Corso di Lingua Cinese di 300 ore;
  • Corso di Lingua Araba di 312 ore.

Entrambi i corsi hanno come scopo quello di formare delle figure professionali di Mediatori linguistici o Operatori della comunicazione interculturale, capaci di operare in campo internazionale e nei vari contesti in cui è richiesto  l’intervento di traduttori o esperti linguistici.

Alla fine di ogni corso è previsto un tirocinio di 50 ore.

Per maggiori informazioni sui corsi visitare il sito

http://www.minervasapiens.it/site/ o scrivere a  formazione@minervasapiens.it

RIESCO ARABO-01.jpg

RIESCO CINESE-01.jpg

Annunci

Candidatura per i servizi del Contratto di Ricollocazione “Generazioni”: nuovi chiarimenti

Friendly students

La Regione Lazio ha approvato la Circolare n. 0321859 del 31/05/2018 in merito all’avviso pubblico “Candidatura per i servizi del Contratto di Ricollocazione Generazioni” (CdR), L’avviso è rivolto ai Soggetti Accreditati ai servizi facoltativi specialistici (aree funzionali V, VI e VIII della DGR n. 198/2014), che per presentare la propria candidatura potranno utilizzare anche sportelli temporanei territoriali (secondo le modalità stabilite dalla DGR n. 345/2016).

Potranno presentare la candidatura anche i soggetti accreditandi ai servizi facoltativi specialistici, purché ottengano l’accreditamento richiesto entro i termini previsti all’avvio della procedura per la presentazione della domanda di partecipazione da parte dei destinatari.

Gli interventi promossi dai Soggetti accreditati saranno rivolti a persone prive di lavoro residenti nella Regione Lazio di età compresa fra i 30 e i 39 anni compiuti, compresi coloro che sono in possesso di regolare permesso di soggiorno, per un totale di risorse disponibili pari a 5 milioni di euro (sul POR FSE Lazio 2014/2020).

L’attivazione delle politiche attive per i destinatari sarà sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle candidature, fermo restando il rispetto dei requisiti di accesso ad esaurimento delle risorse disponibili.

Il termine per l’inoltro delle candidature è aperto fino al 1° dicembre 2019 e tutta la documentazione necessaria dovrà pervenire tramite PEC all’indirizzo affarigenerali0805@regione.lazio.legalmail.it.

Informazioni e/o chiarimenti in merito all’avviso possono essere inoltrate alla seguente e-mail: contrattoricollocazionegenerazioni@regione.lazio.it o potete visitare il sito Lazio Europa.

Inoltre vengono chiarite le questioni inerenti il recesso da parte del Centro per l’Impiego (cpi) secondo cui:

  • non è possibile cambiare l’ente accreditato dopo la stipula del cdr;
  • il cpi può recedere dal cdr di seguito ad un inadempimento da parte del Soggetto accreditato;
  • la recessione del cdr da parte del destinatario comporta la perdita dello stato di disoccupazione;
  • se il destinatario non procede alla scelta del Soggetto Accreditato entro il 30° giorno dalla data di presa in carico, viene considerato rinunciatario e sarà cancellato dal sistema;
  • se il destinatario rinuncia per motivi personali, il cpi dovrà informare tramite mezzo mail a contrattoricollocazionegenerazioni@regione.lazio.it i dai dell’interessato e i motivi di rinuncia.

Per la circolare completa potete visitare il seguente link:

http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_documenti/LAV_C_0321859_31_05_2018.pdf

GENERAZIONI-01

I giovani e l’occupazione in Italia

Dall’ultimo rapporto ISTAT sul lavoro, nel mese di febbraio è salito il numero degli occupati (+ 0,5%) soprattutto tra le donne e i giovani.

Le fasce di età interessate sono soprattutto gli ultracinquantenni (+ 292 mila) e i giovani tra i 15-24 anni (+ 36 mila) mentre cala l’occupazione dei 25-49enni (-219 mila). Continua a leggere “I giovani e l’occupazione in Italia”

La sfera della sessualità nelle persone disabili

Quello della sessualità delle persone disabili è un tema di cui si è cominciato a parlare più frequentemente in Italia negli ultimi anni, ma che incontra ancora forti dibattiti da parte dell’opinione pubblica. Continua a leggere “La sfera della sessualità nelle persone disabili”

Il Dolore Cronico: la malattia nella malattia

Quello del dolore cronico è un fenomeno molto diffuso in Italia tanto che interessa circa 20 milioni di italiani ed è considerato a tutti gli effetti una patologia a sé che colpisce soprattutto le donne per il 56% dei casi ed è causato da malattie come  l’artrite reumatoide e la fibromialgia. Continua a leggere “Il Dolore Cronico: la malattia nella malattia”

2 Aprile: Giornata Mondiale dell’Autismo

Il 2 Aprile si svolgerà la XI Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, istituita dall’Onu nel 2007.

In occasione di questo evento, dedicato alla sensibilizzazione verso questa sindrome, i principali monumenti di tutti i Paesi si illumineranno di blu come ormai succede da anni, secondo la campagna Light It up the Blue. Continua a leggere “2 Aprile: Giornata Mondiale dell’Autismo”

21 Marzo 2018: Giornata Mondiale della Sindrome di Down

Oggi si celebra la 13° Giornata della sindrome di Down, riconosciuta ufficialmente dalle Nazioni Unite nel 2012.

La scelta della data (21 marzo) non è casuale. Infatti, questa sindrome viene anche detta Trisomia 21 poiché caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più nella coppia cromosomica n.21. Continua a leggere “21 Marzo 2018: Giornata Mondiale della Sindrome di Down”

Corso per Operatore Educativo. La Regione Lazio ora prevede il riconoscimento dei crediti formativi.

Un’importante novità è stata introdotta dalla Regione Lazio per la Qualifica Regionale di Operatore Educativo.

Nell’ambito del progetto pilota “Formazione, Valore, Apprendimento”, la Regione ha introdotto per la prima volta ed a titolo sperimentale, il riconoscimento dei crediti di frequenza.

Coloro che da oggi hanno intenzione di prendere la qualifica, potranno richiedere l’esonero da alcuni moduli del corso nel limite massimo del 30% della durata totale del percorso formativo. Continua a leggere “Corso per Operatore Educativo. La Regione Lazio ora prevede il riconoscimento dei crediti formativi.”

Combattiamo la Sclerosi Multipla con un fiore!

L’iniziativa di AISM nel giorno della Festa della Donna.

La Sclerosi Multipla è una delle malattie più gravi del sistema nervoso centrale di cui non si sanno ancora le cause e non si ha una cura concreta.

Questa malattia colpisce soprattutto la popolazione femminile: infatti secondo le statistiche, su circa 65 mila persone colpite dalla Sclerosi Multipla, 43 mila sono donne. Continua a leggere “Combattiamo la Sclerosi Multipla con un fiore!”